Comunità e società

images?q=tbn:ANd9GcQfKC1E91RbH-AzM8ewdeXBFm76WWLFiq--79JyBIPOJrcbx9kQJA Sono stato ospite di una Comunità Evangelica del basso Piemonte.
Una comunità terapeutica, cioè una struttura che aiuta i tossicodipendenti a vivere senza l’aiuto della sostanza.
Avevo necessità di parlare con un ragazzo che era stato inserito da circa quattro mesi e che stava seguendo un cammino di conversione. Parola difficile, strana, inusuale per un problema come la tossicodipendenza. Ma altrettanto incomprensibile per questa società.
A partire dal Nuovo Testamento e nella Tradizione, la conversione  è vista come un cambiamento images?q=tbn:ANd9GcTXNlt8t4jv1Xc-BOmfJHJvlxEOQevyW3_hJ6ank50rBzZTnQOtDQmorale che riporta a Dio e alla vera religione: ciò può accadere sia per i credenti che per i non cristiani.
La Comunità evangelica mette in atto questo insegnamento, e lo applica anche nel percorso di liberazione dalla droga.  La sensazione che si respira entrando in quella casa è di serenità e di pace.
Sembra fuori dal mondo di oggi. Si lascia alle spalle le pretese e le contese che ogni giorno avvelenano i nostri rapporti con gli altri. Non avverto invidia, gelosia, desiderio di potere.
La vita all’interno della Comunità, mi racconta Marco, ha tempi precisi e semplici:
preghiera e meditazione sui passi biblici, lavoro, pasti in comune, tempo libero e riposo.
Così strutturata sembra uguale a molte altre comunità, ed è vero, ma la lettura e la meditazione biblica sono la peculiarità di quel posto. Ogni cosa trova la sua giusta dimensione, il suo equilibrio. Cambiano i rapporti tra le persone, cambia il rapporto individuale con l’Eterno, cambiano le aspettative.
Come uomo di questo mondo sento la necessità di un cambiamento, lo cerco da tempo, aspettando quel famoso “centro di gravità permanente” che dia un senso a tutte le cose.
Forse vivere il rapporto con i fratelli in modo semplice rispettando la legge di Dio e il suo primo comandamento: “ama il prossimo tuo come te stesso” non sarà il primo passo per una conversione reale, per avere “una vita piena su questa terra e la vita eterna”?

Comunità e societàultima modifica: 2012-10-19T00:05:00+02:00da sandcreek12
Reposta per primo quest’articolo