Cinesi in libreria

globalizzazione,cina,cultura,libri,apparire Lungo via Boselli in Savona, una delle vie del centro, bella, antica e moderna insieme, la Libreria Moneta ha “servito” libri per oltre 50 anni. Il profumo della carta stampata si mescolava ai sapori di una umanità variopinta, tutta alla ricerca di un sapere nascosto e misterioso, racchiuso tra centinaia di pagine. Scuola e tempo libero, giovani e anziani, uomini donne e bambini hanno riempito i locali. Locali angusti per la verità, preceduti da due grandi vetrine stracolme di eleganti volumi in mostra.  Tra un “permesso” e un “… mi scusi” ognuno si faceva avanti, per strappare una scintilla del sapere ed essere migliori, una volta usciti, rispetto a quando si era entrati.

Oggi la Libreria Moneta è chiusa. I locali esistono sempre ma presentano prodotti diversi. Nelle due vetrine campeggiano file di shampoo, lacca, tinte e colorazioni. All’interno due cinesine lavano per pochi euro  i capelli, e per altrettanti euro li tagliano, li stirano,li piegano.  globalizzazione,cina,cultura,libri,apparireCon grande velocità, quasi un catena di montaggio, clienti di ogni età si sottopongono ai  riti di questa liturgia pagana. Disegnare una forma nuova per apparire sempre diversa, rimanendo trendly, è la grande sfida.

In termini economici una messa in piega rende decisamente di più che qualche libro. Dal falò di Fahrenheit  451 sta nascendo un mondo muovo, globalizzato, rozzo e superficiale.     globalizzazione,cina,cultura,libri,apparire

 

 

Cinesi in libreriaultima modifica: 2013-10-24T16:43:00+02:00da sandcreek12
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento