Trasferimento blog

Ahimè, ancora una volta sono costretto ad emigrare su altro sito

Chi vuole continuare, suo malgrado, a leggere i post deve volare al seguente indirizzo

www.apache.96.lt   – Il blog ha sempre lo stesso titolo ” Come in uno specchio”

Se volete seguirmi sarò oltremodo  lieto di avervi come  suggeritori e compagni di viaggio.

 

Home sweet home

casa, famiglia Sarà perchè,  dopo il caos giornaliero cittadino e lavorativo, questa casa offre quiete e riposo;

sarà perchè il bosco di fronte esalta l’ immaginazione e la fantasia, anche senza i programmi del National Geographic Channel;

sarà perchè quando il sole splende splende davvero, quando piove l’acqua zampilla anche dalla terra, quando nevica il paesaggio sembra un presepe;  

amo questa casa  e lentamente diventa parte di me.

Mentre altri la odiano e la disprezzano.

Buon Anno

anno.jpg Un buon anno agli homeless, ai dissocupati, ai poveri ( anche di spirito), ai sofferenti, ai bambini, ai carcerati, agli immigrati, ai precari, alle famiglie numerose, agli amici e fratelli.

 

“E a culo  tutto il resto!!” 

Lavatrici & C.

grancasa,cairo montenotte,lavatrici,hotpoint,ariston Avevo una lavatrice vecchia di diciotto anni. Un gioiello della tecnologia. Mai un guasto, mai un elemento rotto. Per la verità negli ultimi anni bisognava avere  dita molto sensibili per la regolazione dei gradi e del programma di lavaggio. Ma il bucato era perfetto.  L’usura se l’è portata via.

Così, cambiando casa, è stato deciso un cambio di lavatrice.  Ahimè, scelta sbagliatissima.   Hotpoint della Ariston, acquistata da Grancasa di Cairo Montenotte, un bidone. Un bidone anche il grande magazzino che l’ha venduta. Acquistata in offerta (499 euro) in data 16 novembre è stata consegnata il 20 dello stesso mese, previo pagamento di 28 euro. Messa in funzione da subito ( avendo avuto cura di seguire quanto prescritto dalle  istruzioni),  ha da subito cominciato a perdere acqua. Una lavatrice che perde acqua è come una macchina che perde benzina, le ruote, il volante. E’ stato contattato il responsabile delle vendita di Grancasa che si è premurato di mandare un tecnico della Ariston, e il giorno dopo è arrivato. Rapido esame poi la diagnosi: rottura di un manicotto. grancasa,cairo montenotte,lavatrici,hotpoint,ariston Riparazione non prima di otto giorni. Insorgo, mi lamento che otto giorni sono troppi e che uno oggetto appena acquistato se non funziona dovrebbe essere sostituito. Mi fa capire che il tempo delle favole è finito. Nemmeno se il cassone metallico fosse distrutto la lavatrice verrebbe cambiata. Ma potrebbe essere che… che cosa? Che il rivenditore la sostituisca di sua volontà.

 grancasa,cairo montenotte,lavatrici,hotpoint,ariston Allora corro da Grancasa e parlo con il Direttore. Un signore simpatico, baffetti e occhiali, un ragioniere nell’anima. Con cortesia mi rimanda alle responsabilità della casa produttrice, del tecnico: è impossibile  sostituire alcunchè. Con altrettanta cortesia obietto che avendo acquistato un elettrodomestico nuovo pretendo che rimanga nuovo. Ma non è così perchè la lavatrice, essendo stata provata, non è più nuova. Cercando di mantenere la calma insisto che se non fosse stata provata nessuno avrebbe potuto accertare la presenza di un manicotto rotto.    Ma allora è stata usata… mi risponde il ragioniere direttore. Il metadialogo va avanti per una decina di minuti. Poi i toni si accendono. Il maxidirettore finge una telefonata alla Ariston e al tecnico, ma stranamente è in funzione solo una segreteria telefonica. Chiede il mio cellulare per comunicare l’esito di questa impossibile conversazione con la casa madre. Conversazione che non avverrà mai. Oggi, dopo otto giorni forse avrò la visità del tecnico per la sostituzione del manicotto. In cinque minuti il problema  sarebbe stato risolto, almeno da dieci giorni.      Ma in tempi di Call Center, Facebook e comunicazione a distanza, la distanza tra i comunicanti è   grancasa,cairo montenotte,lavatrici,hotpoint,aristondiventata insuperabile.

 

E comunque:

 – attenzione a GRANCASA

 – attenzione ai Direttori-ragionieri con occhiali e baffetti 

 – attenzioni ai manicotti della Hotpoint Ariston 

 – chiedete sempre la formula “soddisfatti o rimborsati”               

  – chi lascia la strada vecchia per la nuova sa quella che perde non quella che trova                                    

Il viaggio

blade runner, fantasia, politici ”Ho viste cose, che voi umani non potreste immaginare.

 Navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione … E ho visto i raggi B, balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser”. Ho visto politici piangere per la sorte dei 4 milioni di disoccupati senza stipendio da mesi, e decidere di rinunciare alla pensione per aiutare quelle famiglie.

Ho visto la Fornero dire il vero con grande umiltà e Passera abbracciare un senegalese.

 Ho visto la Minetti  laurearsi  a pieni voti  in Astrofisica e poi chiudersi in un convento di Carmelitane scalze. 

 Ho visto  Vespa con passaporto venusiano emigrare su Urano, perduto nel tempo, come lacrime … nella pioggia.

 Ho visto Dell’Utri, prigioniero in una bolla trasparente su Aldebaran, leggere Sant Agostino.

Ho visto  Di Pietro e Fini spogliarsi dei propri averi e vivere in una botte alla periferia di Managua.

Ho visto Bersani piangere sulla spalla di Renzi e D’Alema in armi sorridere a Vendola.

E poi ho visto l’uomo di Arcore, a Calcutta, lavare le ferite dei lebbrosi e accompagnarli con un sorriso  nei loro giacigli.

 Ho visto Scarbi, schiaffeggiato da Platinette, porgere l’altra guancia.

Ho visto… ho visto… Ciumbia, devo cambiare fornitore! 

Un trasloco

vendo-casa-bottone-232x300.jpg Domani sarà il D-day, il giorno più lungo per i miei figli, per mia moglie. Dopo 17 anni abbandoniamo questa casa. E’ stata venduta. Per me ogni giorno, ormai da mesi, è il giorno più lungo. Ho vissuto in questa casa per 57 anni, oggi volto pagina. Lasciamo il campo base per altra destinazione. Giusta, sbagliata? Non so.

Tommy ha quattro anni e mi chiede se può portare con sè i suoi giochi, e intanto avvolge con 100 metri di adesivo una piccola scatola colma di eroi e alieni. Ogni tanto si ferma a consolare la mamma…” ma tanto questa casa non mi piace più…” e sorride debolmente.

Elena, la maggiore delle figlie non può mai fermarsi a casa per aiutare a fare pacchi: impegni precedentemente assunti la trattengono altrove. Ma poi ci ripensa, rimane ( anche perchè una interrogazione di matematica incombe).

Margherita è serena ( almeno in apparenza), prepara, divide e inscalato centomila cose… davvero centomila. Lei ha il dono di conservare tutto, da vecchissime bambole rotte a peluche del paleolitico, dalle sorprese pasquali ai quaderni di prima elementare. Sta prenotando un TIR solo per il trasporto dei suoi effetti personali.

Giovanna, è molto provata. Ogni giorno vorrebbe tornare indietro, svegliarsi e scoprire che è stato un brutto sogno. Ma poi, come in una catena di montaggio, il nastro corrre e bisogna fare in fretta. Allora le scatole aumentano a vista d’occhio e coprono ormai tutti i passaggi.   Proviamo a muoverci arrampicando.

Sto in panchina e osservo questo movimento  frenetico che domani finirà. Nuova casa,  nuovi vicini, aspettative nuove, nuovi stimoli, nuove sfide. images?q=tbn:ANd9GcQpPvDt4yY9Sff3xJiUmmxSo50sNFU2NN1zDkYV6vIImUBDV7XZ  La vita, nonostante un trasloco,  è una cosa meragliosa.

Rottamazione e pazienza

 images?q=tbn:ANd9GcSpI-NXbeRl7vmKeKpHuyEzapLNjmItjr8WpApdLyzeMXk_6SK8 Leggo  dai  giornali:

Santanchè “rottama” PDL in rivolta

Renzi:rottamazione finita, ora parliamo di programma

Piemonte, un buco da 900 milioni

Polverini: shopping con l’auto blu contromano

La politica è in rottamazione, così come gli uomini che la praticano. Oggi è un’arte malsana che alimenta rabbia e crea disastri. Quando si comprime senza ritegno la  working class prima o poi avverrà un esplosione. Quando le masse apriranno gli occhi sarà violenza, distruzione, morte. La Grecia è d’esempio.

Atene: esplode la rabbia anti-troika

Grecia: decine di migliaia in piazza contro l’austerità

Scontri ad Atene: un morto.

Mi chiedo quanto tempo dovremo aspettare ancora per dare sfogo alla nostra sete di giustizia. “Quousque tandem abutere patientia nostra”…images?q=tbn:ANd9GcRozeqdfcbPbE7cA7vPDccic_DiL8ZnsUB7HQE4awrZSH-NtzbCPw