Coraggio e paura

Coraggio –  in Guatemala un bambino di sei anni ha visto massacrare i suoi genitori, i fratellini di 8 anni e di 8 mesi e alcuni vicini. I killer lo hanno risparmiato  (insieme con la sorellina di 3 ani) perchè  è fuggito ed è uscito illeso da quella pioggia di fuoco. Poi ha raccontato tutto alla Polizia, è scoppiato in un pianto disperato e ha preso sottobraccio la sorellina. La seguenza fotografica è  chiarissima e faccio fatica a trattenere le lacrime:

1 gu.jpg  2 gu.jpg                     

3 gu.jpg      

Il Guatemala negli anni ’80 è stato uno dei primi Paesi centro-americani ad eleggere un governo che facesse gli interessi del popolo(riforma agraria). Come risposta gli USA appoggiarono i gruppi paramilitari di destra che, è ormai accertato in giudizio, realizzarono un genocidio contro i poveri e inermi indios Maya. Adesso è un paese poverissimo e allo sbando, dove il narcotraffico e le multinazionali la fanno da padrone. Questo paese è l’ esempio più compiuto di cosa significhi applicare le “riforme liberali” che piacciono tanto a Washington e al FMI. Chissà cosa ne pensano tutti i commentatori che nei giorni scorsi hanno scritto contro il “dittatore Chavez” e il suo “assistenzialismo”.

Paura – La capacità di dire no, non cedere e non aver in cambio nulla. Non è  nella cultura della nostra società. Tanto che anche a Milano l’endrangheta   cala la sua mano di assi e fa eleggere un assessore, spostando con la sua “influenza ” 4000 voti.   Domenico Zambetti avrebbe pagato 200.000 euro alle cosche per farsi eleggere.   L’arresto  segna il caso di maggior infiltrazione della ‘ndrangheta nella politica sinora svelato al Nord Italia dalle indagini. Zambetti, in Regione in passato responsabile dell’Ambiente e poi dell’Artigianato, è il quinto assessore delle varie giunte di Formigoni a essere arrestato, dopo Guido Bombarda (Formazione professionale), Piergianni Prosperini (Turismo), Franco Nicoli Cristiani (Ambiente, Commercio) e Massimo Ponzoni (Protezione civile, Ambiente). E in questo momento è anche il tredicesimo consigliere regionale dell’attuale assemblea (su 80) a finire sotto inchiesta. ZAMBETTI.jpg

 

 

 

Certo che in fatto di competenza il Consiglio regionale della Lombardia non è secondo a nessuno. E poi la Mafia – si dice- è al sud! Ma va a ciapà i rat!

 

Salviamo i bambini

  Save the Children - Italia Onlus

 

 

 

 

  Emergenza Niger: Più di 10 milioni di persone a rischio.  
     
   

Immagina per un attimo di essere un ragazzino siriano, ti chiami Wael, hai 16 anni e hai appena visto morire un bambino di 6 anni, tuo compagno di cella, dopo 3 giorni di torture.

O di avere 13 anni come Amani, che ha visto suo fratello tornare a casa dopo le torture, immobilizzato in un letto, che per le ferite non ha potuto seguirli nella fuga e lei non sa se sia vivo o morto.

Immagina per un attimo di vivere queste esperienze e di non sapere se ciò che stai vivendo è un incubo o la realtà. E’ inaccettabile per un adulto, inconcepibile per un bambino.

Eppure sono voci di bimbi di 6, 10, 14 anni che raccontano queste atrocità. Sono le testimonianze dei bambini profughi nel campo di Za’atari che stiamo supportando, garantendo loro un riparo, cibo, vestiti, supporto psicologico e tutto quello di cui hanno bisogno.

Ora immagina di poterli curare, sfamare e sostenere…Oggi puoi non fermarti ad immaginare e decidere di fare un gesto concreto. Perchè basta davvero anche solo un piccolo aiuto per rendere possibile tutto cio’.

Dona ora, dai voce a questi bambini e gli restituirai la possibilità di avere un futuro >>

Valerio Neri, Direttore Generale per l'Italia - Save the Children

  DONA ORA >>  
 
  con 75€

assicuri cibo nutriente e di qualità, come carne e verdure fresche, a tre bambini per un mese

con 46€

è possibile fornire un kit scolastico che include uno zaino, cancelleria e altro materiale scolastico, un’uniforme e un paio di scarpe.

con 32€

puoi fornire vestiti e coperte per tenere al caldo 4 neonati

 

diffondi su

facebook twitter