Non è un paese per onesti

moggi,craxi, elezioni L’Italia non è un paese per onesti. I Giusti sono tutti  davanti al muro del pianto e versano copiose lacrime. Alle prossime elezioni Stefania Craxi ( e il nome è già una garanzia) presenterà come capolista alla Camera per i “Riformisti d’Italia(!)” il candidato L U C I A N O  M O G G I. L’ex direttore generale della Juventus, condannato e allontanato dal mondo sportivo,  si affaccia al mondo politico. Se sarà eletto questa volta non si limiterà a chiudere nel bagno l’arbitro, no, questa volta potrebbe chiudere qualsiasi avversario  che lo disturba, magari dentro la bouvette o ai servizi o in qualche maleodorante magazzino parlamentare.   

Riporto il commento della Craxi, in risposta alle provocazioni giornalistiche: “ Stiamo parlando del più grande sportivo italiano. Moggi non è solo candidato per i Riformisti italiani, è una bandiera contro questo circo mediatico giudiziario che dura da 20 anni; che rovina famiglie, carriere e onore delle persone; contro questo Paese ipocrita e alla ricerca di un capro espiatorio; e contro chi non poteva non conoscere il sistema del calcio italiano e ha fatto finta di cadere dalla luna”.

Il più grande sportivo italiano! Lucianone “Paletta” è stato il più grande intrallazzatore del mondo calcistico. moggi,craxi, elezioniDa anonimo ferroviere nullatenente diventa una star sportiva, presente in ogni trasmissione, arrogante e ignorante come solo pochi riescono ad essere. Oggi dopo la sentenza è un “giornalista” di Libero ( Dio li fa poi li accoppia).

Con questo curriculum vitae senza dubbio sarà un politico perfetto.

Ogni altro commento risulta superfluo.