TG4, no grazie

         Carissimo Emilio,
apprendo ora delle tue recenti difficoltà e me ne dispiaccio. Correggimi se sono in errore, ma sembra che sul territorio svizzero ti abbiano fermato a causa di una valigia contenente mutandine da donna. Emilio, è vero? Sono stati cosi fiscali? Ma viaggiando su una macchina Mediaset non avevi un lasciapassare diplomatico? E poi non sapevano che tu, grande tombeur de femmes, avresti usato quegli articoli solo per uso personale? Però, Emilio, i tempi sono cambiati. Una volta quando c’era il Comunismo e un muro divideva il mondo in buoni e cattivi, con una valigetta di calze di nylon ti trombavi mezza Bulgaria e un quarto di Russia. Oggi i Finanzieri ti trombano per molto meno.
Del resto, Emilio, la grande famiglia di Cologno Monzese sarà intervenuta subito e Confalonieri avrà preso le tue difese. Mi dicono che non è così. Sembra che il grande vecchio abbia preso le distanze e ti abbia scaricato. Non sono più i tempi di una volta, Emilio. Tu sei un’anima candida, gli altri no! Tu resti sempre un signor servo, disposto a ricoprire ogni ruolo, da clinex a tampax, da ruffiano ( pardon mezzano) a portaborse. Ma le Olgiattine sono sparite, il bunga bunga e le feste all’ombra del lenzuolo non esistono più. Nerone è morto, al suo posto c’è Alienix, un senza cuore. Emilio, devi capire…
Accetta, reprimi la tua rabbia e il singhizzo strozzalo in gola.
E prova a riciclarti ancora una volta.